Costruire - articoli in archivio

  • Gli effetti della costruzione di edifici e l’impatto ambientale

  • Costruire infrastrutture di una certa portata o di piccole entità comporta delle conseguenze che gravano principalmente sull’ambiente. Di conseguenza, è necessario trovare una soluzione equa e solidale che rispetti la natura e preservi la salute di tutti gli organismi presenti sul nostro pianeta. Sebbene siano stati fatti notevoli progressi nel campo dell’edilizia, ancora oggi la maggior parte degli architetti e designers, con l’aiuto di agenzie ed enti governativi, portano avanti il loro impegno sulla ricerca di soluzioni alternative per ridurre in maniera significativa l’impatto ambientale legato alle costruzioni di infrastrutture e meditare sulle disgrazie avvenute in passato.

  • Il legame tra le case modulari e le costruzioni di barche

  • La metodologia applicata alla costruzione di edifici modulari diventa, col passare degli anni, sempre più diffusa e innovativa, al punto che gli sviluppatori sono continuamente alla ricerca di soluzioni di alta qualità. Ma il settore della bio-edilizia non è il solo a essere impegnato attivamente nell’applicazione di metodologie all’avanguardia per la costruzione di edifici prefabbricati a basso costo.

  • Africa: vincere la sfida degli alloggi con la bio-edilizia

  • Secondo alcune stime, tra il 2010 e il 2050 circa 900 milioni di persone della regione africana migreranno verso le città, incrementando sia la crescita economica ed edilizia, sia i problemi derivanti da questo flusso fuori dal comune. In pratica, il vecchio continente diventerà un grande “serbatoio” vergine in cui gli sviluppatori di case potranno ottenere una serie infinita di vantaggi derivanti dall’introduzione delle nuove tecnologie prefabbricate e della loro evoluzione negli ultimi decenni.

  • Le case prefabbricate per i senzatetto

  • Il problema delle abitazioni per i senzatetto, molto diffuso in alcune nazioni, è stato risolto con la realizzazione di alloggi prefabbricati in legno grazie i loro costi contenuti e alla loro rapidità di costruzione. Negli Stati Uniti, esattamente a San Francisco, il progetto “casa” ha riscontrato numerosi problemi: le imprese costruttrici, che hanno preso parte al progetto, hanno proposto di edificare 100 moduli sopra un parcheggio andando incontro a problematiche di tipo “panoramico” e costando quasi 200.000 dollari per unità

  • La bio-edilizia: la soluzione agli alloggi nel Regno Unito

  • Il problema dell’edilizia nella regione londinese è molto sentito ed è stato il tema principale durante l’ultima elezione del sindaco di Londra, intenzionato a risolvere la questione dell’insufficiente offerta con la realizzazione di nuove case. In molte altre nazioni, tali problematiche sono state affrontate ponendo l’attenzione su prezzi più equi per le abitazioni di nuova concezione. Purtroppo, in Inghilterra circa la metà della popolazione ha sposato la formula dell’affitto sacrificando circa due terzi dei loro stipendi

  • I vari passaggi della costruzione di una casa prefabbricata

  • Le abitazioni prefabbricate in legno seguono uno schema di costruzione specifico che va dall’interno verso l’esterno. Quindi, si procederà in un ordine ben delineato con attente ispezioni a ogni passaggio che richiedono pochissimo tempo se la pianta dell’abitazione possiede una forma semplice e lineare.

  • Limiti e vantaggi della Bio-edilizia

  • Nell’ultimo decennio, nella fascia nord europea si è verificato un vero e proprio boom di case ecologiche secondo gli schemi della bio-edilizia moderna. Il motivo è facilmente comprensibile: sono sempre di più le persone che stanno rivolgendo un occhio di riguardo nei confronti dell’ambiente, adottando metodologie e tecniche costruttive a impatto ambientale zero.

  • Le case prefabbricate e la loro resistenza ai terremoti

  • Un discorso molto interessante riguardo le case prefabbricate è sicuramente quello legato ai terremoti. Una domanda ricorrente è: le case prefabbricate sono resistenti alle scosse di un sisma? Per la maggior parte degli italiani la risposta è negativa, in quanto è un luogo comune pensare le case in legno come strutture deboli e poco efficaci rispetto alle più robuste e durature case in calcestruzzo.

  • I tempi di consegna di una casa prefabbricata

  • Alzi la mano chi non ha mai desiderato costruire la casa dei propri sogno in tempi record. Da oggi è possibile grazie alla bio-edilizia, ossia progettare e costruire case prefabbricate in legno in base ai propri gusti e alle proprie esigenze.

  • E’ possibile vivere a impatto ambientale zero?

  • Purtroppo da alcuni studi e accurate verifiche sono emersi dati sconcertanti riguardo l’inquinamento delle case a danno dell’ambiente. Per contrastare le emissioni di anidride carbonica che danneggiano irrimediabilmente il nostro pianeta, si sta cercando di introdurre un nuovo concetto di abitazione per sensibilizzare maggiormente le persone a questo grande problema.

  • Conviene acquistare un’abitazione in legno?

  • In questo periodo economico non proprio favorevole per gli italiani c’è chi acquista case e appartamenti di varie tipologie, spuntando ottimi prezzi e concludendo buoni affari. Una buona parte di investitori, dotati di buone conoscenze e competenze in materia edilizia, hanno orientato i loro acquisti su edifici con strutture in legno, andando controcorrente rispetto al pensiero ordinario di intendere il concetto di “casa”.

  • Case prefabbricate in legno: una scelta “eticamente” giusta

  • Per chi ha la possibilità di acquistare una nuova casa è tempo di fare una scelta valida ed eticamente giusta: investire nella bioedilizia. Basta recarsi presso qualche ditta costruttrice specializzata nel settore di case prefabbricate in legno per scegliere il modulo abitativo più consono alle proprie esigenze e la campionatura di capitolato. Anche l’iter burocratico sarà a cura dell’azienda dal momento che non è necessario una figura professionale per la presentazione della documentazione progettuale.

  • Bioedilizia: meglio costruire moduli abitativi “standard”

  • Per ottenere il meglio da una casa prefabbricata in legno l’ideale è scegliere moduli abitativi “da catalogo”, ossia quelli già collaudati e standardizzati dall’azienda costruttrice. Il beneficio che se ne ricava riguarda non solo un notevole risparmio economico ma soprattutto un edificio più funzionale e completo dal punto di vista delle prestazioni energetiche.

  • Le potenzialità delle case prefabbricate in legno

  • Prima di acquistare una casa in legno è opportuno fare determinate considerazioni in merito alla potenzialità riguardo questa innovativa tecnica costruttiva e a come migliorare le prestazioni sia sotto il profilo energetico che del benessere abitativo.

  • Energia ridotta ed emissioni quasi “zero” per la costruzione delle case prefabbricate in legno

  • Come confermano gli esperti del settore, per la costruzione di una casa prefabbricata in legno vengono impiegate minime quantità di energia con pochissime emissioni inquinanti nell’ambiente a vantaggio di un ottimo isolamento sia termico che acustico. Una soluzione ideale per chi decide di sposare una filosofia “bio-green” riducendo il più possibile le fonti nocive e inquinanti sia per la natura sia per l’uomo, all’insegna di un mondo migliore e di un ottimo vantaggio energetico.

  • Case prefabbricate in legno a zero emissioni

  • Per limitare i danni causati all’ambiente e ridurre le emissioni di Co2, già da qualche tempo si sta cercando di implementare il mercato della bioedilizia progettando moduli abitativi autosufficienti e a impatto zero sulla natura. In pratica, concepire le abitazioni come delle vere e proprie centrali energetiche in grado di produrre autonomamente il fabbisogno di energia sufficiente, senza emissioni nocive per la salute dell’uomo e dell’ambiente.

  • Bioedilizia: meglio il sistema X-Lam o a telaio?

  • Nel momento in cui si decide di progettare una casa prefabbricata in legno ci sono numerosi dubbi da sciogliere. Fra i tanti, quello più importante è sicuramente quello che riguarda la tecnologia da scegliere tra il sistema X-Lam e quello a telaio.

  • Realizzare una villa in legno

  • Quando si decide di realizzare un edificio prefabbricato in legno è opportuno avere un’attenzione in più rispetto a una normale casa in muratura ma soprattutto per ottimizzare i costi, il rendimento energetico e garantire un buono stato di conservazione dell’immobile nel tempo.

  • Appartamento in legno: conviene acquistarlo?

  • Valutare l’acquisto di un appartamento con struttura in legno potrebbe rivelarsi un buon investimento per il futuro, anche se tutto ciò rappresenta ancora un’utopia nel nostro Paese. Ad ogni modo, se avete l’occhio “lungo” e siete convinti dell’affare non vi resta che prendere ogni tipo di precauzione prima dell’acquisto.

  • Parete a telaio o parete piena

  • Per quanto riguarda le case prefabbricate in legno ci sono due diverse soluzioni tecniche per quanto riguarda la struttura delle pareti: pareti a telaio e pareti piene. Quali sono le differenze e quali i vantaggi e gli svantaggi di una soluzione rispetto all’altra? Innanzitutto è bene sottolineare che si stanno sempre più diffondendo case in legno che sono dotate di ambedue le soluzioni e forse questo rappresenta il futuro delle case in legno per quanto riguarda la scelta tecnica del tipo di pareti. Per poter scegliere il tipo di parete più adatta è necessario valutare la tipologia della casa, la sua ubicazione geografica e l’uso da parte della famiglia che la abita.