Case prefabbricate in legno: come ristrutturarle

Spesso si pensa che una casa in legno richieda molta più manutenzione di una casa costruita in laterocemento. Questo però è vero solo in parte, nel senso che anche per una casa tradizionale sono fondamentali opere di ristrutturazione e nel caso delle case in legno possono variare le modalità di intervento, ma affinché ogni tipo di casa si preservi nel migliore dei modi nel corso del tempo i lavori di manutenzione sono sempre necessari. Vediamo allora quali sono gli interventi di ristrutturazione più importanti per le case prefabbricate in legno.


come ristrutturare una casa prefabbricata in legno

Case prefabbricate in legno: la resistenza nel tempo

Una delle convinzioni più diffuse è quella che le case in legno durino molto meno delle case in laterocemento e che pertanto si svalutino molto nel tempo oppure che non siano adatte ad essere abitate come prime case ma solo per periodi estivi o invernali di vacanza o durante il weekend. Questa è certamente un’idea sbagliata priva di alcun fondamento.

L’aspettativa di vita di una casa in legno deve essere la stessa di una casa costruita in laterocemento. Se si fa poi un esempio con lo stato di molti edifici in laterocemento costruiti negli anni Settanta o nel Dopoguerra, si riscontrerà che molti di essi si trovano in pessimo stato, necessitano di interventi di ristrutturazione molto costosi e che in condizioni a rischio come ad esempio i terremoti non sono garanzia di sicurezza e stabilità.

Garanzia

Le aziende produttrici di case in legno oggi offrono 30 anni di garanzia e questo già dovrebbe rappresentare una sicurezza in più per l’acquirente, se si pensa che un edifico in laterocemento prevede in genere un periodo di garanzia di soli 10 anni. Da verificare sempre con attenzione che sul contratto di acqusito della casa in legno sia specificata anche la garanzia.

Manutenzione

Ogni tipo di edificio, sia che sia stato realizzato in laterocemento che in legno, necessita certamente di manutenzione periodica e qualsiasi casa inizia a deteriorarsi se dovesse presentare infiltrazioni, crepe, cedimenti causati da agenti atmosferici o dall’umidità. Una delle prime garanzie è quella di costruire una casa bene fin dall’inizio di modo che anche la manutenzione nel corso degli anni sia minore e meno impegnativa anche dal punto di vista economico.


Durata dell’intonaco

Una delle domande riguardanti la durata delle case in legno è quanto resisti l’intonaco. L’intonaco che è steso sulla cosiddetta rete aggrappante che è anteposta al cappotto del rivestimento della casa in legno è duraturo nel tempo e stabile. Certamente si dovranno impedire infiltrazioni di acqua e per questo la stratificazione di vari materiali delle pareti delle case in legno ostacola proprio i ristagni di acqua.

Opere di ristrutturazione

Si può ricorrere alle case in legno anche per opere di ristrutturazione. Ad esempio nel caso si avesse trovato un lotto dove già esiste una vecchia casa che però è da demolire e ricostruire, una soluzione edilizia può essere proprio quella di fare una casa prefabbricata in legno. I costi di costruzione saranno uguali se non superiori a quelli dei lavori in laterocemento, però i tempi di realizzazione saranno molto più brevi, il risparmio energetico della nuova casa in legno inoltre consentirà subito un risparmio economico anche sulle bollette di luce e gas.

A livello di preventivi sarà inoltre molto più facile avere un costo preciso con il progetto di una casa in legno che non in laterocemento dato che in quest’ultimo caso non è possibile redarre un preventivo preciso ma soltanto di massima. Per le case in legno, invece, viene stilato proprio un contratto con l’azienda produttrice e il prezzo pertanto sarà bloccato al momento della stipula del contratto.

Interventi parziali

Nel caso di opere di ristrutturazione che prevedono soltanto interventi parziali, si può ricorrere anche ad ampliamenti in legno sia nel caso ad esempio di un nuovo piano, dato che il legno è più leggero di una struttura in laterocemento, sia nel caso della ricostruzione di alcune pareti. Comunque ogni caso va valutato singolarmente con la consulenza di un tecnico che ci guiderà nella scelta migliore ovvero se ricorrere all’edilizia tradizionale o a quella delle case in legno.


7 Commenti

  1. franco
  2. Sara Navarro
  3. Gabriella Leone
  4. Flavio
  5. Marcella
  6. Luisa
  7. Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *