Finestre delle case prefabbricate in legno

La scelta di vetri e serramenti è molto importante proprio perché essi contribuiscono all’isolamento termico e acustico della casa. Le dispersioni termiche a causa di un vetro poco isolante possono arrivare anche a un 40%, ecco che pertanto le singole scelte vanno fatte con cautela e con tutte le informazioni. Quali sono allora i tipi di serramenti più consigliati per le case prefabbricate in legno? Quali sono i tipi di vetri migliori e quali sono le differenze di costo tra i vari tipi di materiali utilizzati?


Isolamento termico e finestre

I serramenti esterni sono una voce importante per l’isolamento termico di un edificio, in particolare di una casa prefabbricata in legno. Basti pensare che nel corso della stagione invernale dalle vetrate può perdersi la maggior parte del calore della casa. La dispersione di un infisso infatti è circa sei volte maggiore rispetto a quella che avviene attraverso il tetto o le pareti esterne.

Per questo è importante che fin a partire dal progetto le vetrate delle case in legno vengano riposte correttamente: una grande vetrata a sud dell’edifico permetterà infatti di poter catturare l’energia solare utile non solo per l’illuminazione, m anche per il riscaldamento.

Ecco che le aperture a nord dovranno essere limitate e di piccole dimensioni, al contrario di quelle poste a sud. Per evitare però che una grande vetrata a sud non crei problemi per la stagione estiva, anche tali tipi di aperture non vanno sovradimensionate ma calcolate in base alla tipologia dell’edifico, al suo utilizzo, alla sua posizione, all’area geografica in cui si trova. L’utilizzo di retrocamera a triplo stato rappresenta una soluzione ideale per migliorare l’isolamento termico dell’edificio.

Finestre migliori per le case prefabbricate in legno

Quali sono i tipi di serramenti migliori e consigliati per le case prefabbricate in legno?

I serramenti in legno sono ancora oggi i serramenti più diffusi per le case in legno. Naturalmente presuppongono una maggiore manutenzione dato che le vernici tendono a perdere le loro proprietà protettive a causa dell’attacco continuo degli agenti atmosferici: sole, acqua, vento, neve.


Un’altra soluzione, che si sta sempre più diffondendo, è la tipologia di serramento in legno con copertura in alluminio. In questo modo si può usufruire dei vantaggi del legno e allo stesso tempo si ha una maggiore protezione dall’attacco degli agenti atmosferici esterni. L’alluminio, inoltre, può essere verniciato pertanto si potrà scegliere il colore più adatto all’estetica dell’intero edifico.

Altro materiale per i serramenti è il pvc che si caratterizza per una buona resistenza, durata nel tempo e che ha costi inferiori all’infisso in legno e alluminio.

Un serramento inoltre è consigliabile che sia dotato anche della cosiddetta apertura a vasistas che permette di ricambiare l’aria senza aprire tutta la finestra. A livello di sicurezza si può valutare l’opportunità di installare un antifurto direttamente sugli infissi.

Vetri migliori per le case prefabbricate in legno

La scelta del tipo di vetri per le finestre è molto importante. Basti pensare che un vetro che isoli troppo poco può far aumentare il riscaldamento nella stagione invernale e può causare il surriscaldamento della casa nella stagione estiva. Le dispersioni termiche, causate da un vetro poco isolato, possono arrivare anche fino a un 40% complessivo per tutte le vetrate della casa. Pertanto assieme a buoni infissi è necessario scegliere anche vetri isolati termicamente.

Il triplo vetro è una delle soluzioni migliori dato che oltre all’isolamento termico garantisce anche un buon isolamento acustico. In genere questo tipo di vetri nelle intercapedini tra i pannelli, doppi o tripli, fa uso di gas inerti come il kripton o l’argon che contribuiscono a rallentare maggiormente il passaggio di calore migliorando pertanto l’isolamento termico.

Dato che questo tipo di vetri ha un costo maggiore, si potrebbe anche valutare l’opportunità se installarli solo sulle finestre che si aprono a nord, che sono quelle più fredde perché meno esposte all’energia solare. Se si vuole catturare il più possibile l’energia solare nel lato sud, qui sarebbe bene non montare vetri tripli ma al limite doppi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *