Tipologie di case prefabbricate

Tipologie di case prefabbricate

Le tipologie di case prefabbricate disponibili oggi sul mercato sono varie, ciascuna con le sue specifiche caratteristiche.

Essendo appunto solo precostituite in fabbrica nei vari elementi, esso sono progettabili interamente a tavolino.

Possono essere consegnate in tipologie fisse diverse, classificate a seconda di dimensioni e volumetria, e a seconda della fase di finitura a cui possono venire sottoposte.

Le loro caratteristiche determinano particolari fasi di realizzazione, che vengono specificamente analizzate in questo articolo.

Possono essere infatti a un solo piano o piu livelli, con una struttura classica o futurista di design, single oppure a schiera, o addirittura multi appartamento come i veri condomini.

Ovviamente, ogni scelta ha le sue motivazioni e le sue esigenze, e va fatta con un ragionamento ben preciso a monte.

Ecco perchè è importante conoscere le tipologie e le misure dimensionali delle case prefabbricate qualora decideste di acquistarne una.

Tipologie di case prefabbricate

Dimensioni in base alle tipologie di case prefabbricate

La casa prefabbricata può essere realizzata con diverse strutture e differenti dimensioni.

Ecco le tipologie di case prefabbricate standard che solitamente i costruttori propongono:

  • solo piano terra
  • piano terra e mansarda
  • terra, primo piano e mansarda
  • terra, primo piano, secondo piano e mansarda
  • villette unifamiliari a schiera
  • bifamiliari a schiera
  • piccoli condomini da 3 o 4 piani

Oltre a queste tipologie, che poi possono essere realizzate con metrature diverse, si possono ordinare anche modelli personalizzati, su progetto del proprio architetto.

Attenzione a due elementi:

  • la tipologia e la metratura ovviamente influiscono sul costo finale proporzionalmente: più è grande la casa prefabbricata e più alto sarà il prezzo
  • prima di decidere la tipologia, il volume e la metratura della casa prefabbricata, occorre assicurarsi che ci siano i permessi legislativi adeguati: permessi sui terreni, volumetria e metratura possibili dipendono dal Piano Regolatore del Comune di riferimento. In ogni caso, dopo essersi informati a riguardo presso l’Ufficio Tecnico o tramite l’architetto o il geometra o l’ingegnere, occorre presentare il progetto della casa prefabbricata al Comune e ottenere il permesso di costruire; soltanto dopo questo permesso si possono cominciare i lavori..

Fasi di realizzazione di un casa prefabbricata

Ora vediamo meglio come si costruisce una casa prefabbricata, per sfatare miti di inefficienza e inaffidabilità.

Si può osservare un po’ più da vicino come si realizzano, analizzandone grossomodo le varie fasi, che solitamente sono le seguenti:

  • predisposizione dei componenti della casa prefabbricata direttamente in fabbrica. Qui tutti gli elementi della casa (pareti, finestre, porte, predisposizione per gli impianti, etc) vengono preparati per essere assemblati sul posto di costruzione
  • preparazione del cantiere in loco, allestito per garantire l’accesso ai mezzi di trasporto e alle autogru con tutti gli elementi precostituiti in fabbrica
  • costruzione delle fondamenta sul luogo scelto per la casa prefabbricata: le fondamenta sono in generale caratterizzate da una piattaforma in cemento armato
  • posizionamento delle pareti e della predisposizione degli impianti
  • posizionamento dei soffitti e degli eventuali piani superiori
  • di nuovo assemblaggio delle pareti
  • costruzione della copertura o tetto
  • realizzazione vera e propria di impianto elettrico, impianto idro-sanitario, allacciamento fognario, impianto di climatizzazione, etc
  • se la casa prefabbricata si ordina con la soluzione chiavi in mano, cioè completa di tutto, a questo punto si posano pavimenti e rivestimenti, rifiniture, porte e finestre

Modalità di consegna

Generalmente si distingue tra due modalità di consegna della casa prefabbricata, da concordare con la ditta:

  • a grezzo avanzato o da rifinire la finitura è standard, completa all’esterno e non all’interno. Le pareti intere si rasano e tinteggiano, gli impianti devono essere completati. Poi si posano pavimenti, piastrelle, sanitari, caloriferi, porte, battiscopa, etc
  • chiavi in mano cioè completa di tutte le rifiniture e i rivestimenti, pronta per essere arredata e abitata.

Oltre a queste due tipologie, alcune ditte permettono soluzioni intermedie e personalizzate, dove di volta in volta ci si mette d’accordo su livelli di finitura diversi.

Con la soluzione della casa prefabbricata ancora da rifinire, si potrebbe ulteriormente risparmiare in denaro, potendo scegliere altri committenti più economici per le rifiniture.

Con quella della casa chiavi in mano probabilmente si spende più denaro, ma si guadagna in termini di tempistica.

Tempi di consegna

I tempi di consegna di una casa prefabbricata sono notevolmente ridotti rispetto a quelli di una casa tradizionale.

Essi dipendono dalla tipologia e dalle dimensioni naturalmente, nonché dal tipo di consegna richiesto (se con finiture o senza), ma normalmente si possono quantificare in termini di mesi, dai 3 per le tipologie più semplici, ai 9 per quelle più complesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *